Archivio mensile:giugno 2012

Festival di Imilchil: un’occasione speciale in cui è possibile fidanzarsi e sposarsi

Standard

Il venerdì, sabato e domenica della seconda o terza settimana di settembre (a seconda dell’anno), migliaia di persone si riuniscono a Imilchil, su un altopiano a 2000 metri di altezza, nel cuore del Medio Atlante sulle terre berbere di Ait Haddidou, per la festa del santo di questa tribù.

Qui i giovani berberi vengono a cercare moglie. Altro che chat e agenzie matrimoniali, qui si fa una bellissima festa che coinvolge tutti, nel vero spirito del matrimonio!

Per i marocchini questa è un’occasione di svago ed allo stesso tempo una festa di fidanzamento, in cui i genitori cercano di sistemare i figli, aiutandoli a scegliere un compagno o una compagna di vita. Ma ci sono anche molti uomini e donne adulti che si recano alla festa a scopo di matrimonio.

Questo festival si basa sulla leggenda di due amanti, Tislit e Isli.

Secondo la leggenda locale, Tislit e Isli, figli di due diverse tribù di montagna in lotta  si sono follemente innamorati. Quando le loro famiglie hanno scoperto la loro relazione, si sono rifiutate di permettere loro di vedersi, tanto meno di sposarsi. La coppia era così disperata che fuggì per sposarsi in gran segreto e poi si gettò nei laghi delle montagne che ora portano i loro nomi.

Distrutti dalla morte dei loro figli, le due tribù si riunirono e decisero di comune accordo che da quel momento nessuno avrebbe più potuto decidere chi avrebbero sposato i loro figli.

Il festival del matrimonio serve a ricordare loro ogni anno questa libertà ed è un’opportunità per uomini e donne di incontrare i loro futuri sposi. In effetti, si tratta di una delle rare occasioni che molti abitanti dei villaggi di montagna hanno per socializzare con il sesso opposto e per le persone di uscire e incontrarsi.

In questi ultimi anni diversi visitatori stranieri sono approdati al festival per assistere a questo evento, che prevede feste di fidanzamento e di matrimonio. In genere, le persone del posto sono liete e ben disposte ad aiutare i turisti a comprendere la loro cultura e le loro tradizioni.

Tuttavia, è sempre bene ricordare che è essenziale mostrare e comportarsi con il dovuto rispetto e riguardo, visto che si tratta di una festa molto antica e molto sentita per la gente del posto.

Sulle montagne del Marocco e nel sud, infatti, sopravvive una cultura con antichissime tradizioni di vita, praticamente rimasta intatta nei secoli. Oggi giorno le tribù berbere disseminate tra i picchi delle montagne mantengono tradizioni tramandate dai loro antenati per centinaia di anni.

Questo festival si tiene appunto a settembre, dopo che i berberi hanno trascorso la primavera e l’estate sulle montagne con il loro bestiame. A settembre è tempo di spostarsi dalle cime dei monti e stabilirsi in villaggi per trascorrere l’inverno ed è proprio in queste mese di transizione che la gente ha tempo di riunirsi per il festival.

Oltre a essere un luogo di celebrazione e dove poter scegliere la sposa potenziale, il Moussem di Imilchil funge anche da grande mercato, con artigiani e agricoltori che offrono i loro prodotti in un mercato più grande rispetto a quelli dei souk settimanali.

La gente normalmente arriva a frotte, con pullman carichi e si ferma a dormire nelle numerose tende in stile berbero, montate per l’occasione su questo altipiano. Durante l’intero festival la musica berbera con tamburi e altri strumenti tipici accompagna le celebrazioni. La gente è vestita con gli abiti tradizionali delle grandi occasioni e le donne indossano numerosi gioielli berberi, bellissimi da vedere.

Insomma è veramente un’occasione speciale per vedere ed entrare a contatto con la cultura berbera. Una cultura che come purtroppo ormai poche, cerca di mantenere intatte le sue tradizioni e valori, a dispetto di un mondo che cambia velocemente.

Forse, anche noi occidentali, dovremo ricordarci ogni tanto delle nostre tradizioni e magari rispolverare le più belle per sentirci nuovamente parte di una comunità e non isolati, come ormai ci troviamo a essere e in balia degli eventi del mondo…

Annunci